MODULI GUARDIE AMBIENTALI VENATORIE 2017-03-02T19:08:03+00:00

MODULI I.P.T.S.

Moduli Guardie Ambientali Venatorie

e Guardie Ecozoofile

Le Guardie Volontarie sono cittadini che offrono  impegno e tempo libero gratuitamente   per una pubblica utilità. Questa attività può essere svolta da soggetti che presentino requisiti particolari e necessari a rivestire la qualifica di guardia giurata ai sensi dell’art. 133 del Testo unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

A differenza delle comuni guardie giurate, svolgono una funzione Pubblica (sono Pubblici Ufficiali o Incaricati di Pubblico  Servizio), hanno come strumento poteri di accertamento sulle leggi di competenza  e la facoltà di redigere Verbali, comminare sanzioni  amministrative per comportamenti  illeciti, in alcuni materie, individuare reati. Affiancano e collaborano con altri corpi istituzionali.

La IPTS ha realizzato un modulo formativo specialistico che analizza il panorama legislativo di riferimento e l’ambito operativo di competenza delle GAV/GEZ.  A tutti i corsisti viene rilasciata una dispensa giuridica che descrive ed analizza i seguenti argomenti:

  1. Riferimenti normativi specifici
  2. Definizione della veste giuridica delle GPG
  3. La legittima difesa
  4. Tipologia dei Servizi svolti
  5. La Guardia volontaria e la Polizia Giudiziaria

La IPTS ha elaborato un modulo specifico per la formazione professionale degli Operatori di Protezione Civile attivando un programma didattico completo.

Durata: da 1 a 5 giornat

Il concetto di difesa personale operativa si discosta da quello che può essere insegnato ad un privato in una palestra, ad una donna che deve difendersi da un’aggressione o ad un militare cui, per il suo ruolo specifico, è richiesto l’uso della forza in maniera letale o inabilitante. All’Operatore GAV o GEZ tutto questo è ovviamente precluso; Egli dovrebbe conoscere ed applicare tecniche di autodifesa, senza mai eccedere nell’uso della forza con azioni potenzialmente pericolose o che possono mettere a rischio l’incolumità altrui secondo quella che è la previsione normativa della proporzionalità della legittima difesa

In sintesi gli argomenti di studio di questo Cross Training:

Parte Teorica

  • Quadro normativo di riferimento
  • Analisi del Contesto Operativo
  • Analisi dello Stress Operativo e Psicologia del Confronto

Parte Pratica

  • Principi di Difesa Personale Operativa
  • Le leve articolari e l’immobilizzazione del soggetto reattivo
  • Il trasporto del soggetto fermato
  • Studio delle distanze relative al combattimento (da quello armato a quello hand to hand)
  • Studio della biomeccanica applicata al controllo dell’equilibrio del corpo
  • Studio dei movimenti e delle posizioni  che garantiscono potenza alle percussioni
  • Studio delle cadute eseguite in modo dinamico
  • Studio dei colpi eseguiti con arti superiori
  • Studio dei colpi eseguiti con arti inferiori
  • Studio delle parate con arti superiori ed inferiori (assecondatrici – lesive)
  • Studio delle torsioni e delle leve articolari
  • Studio delle proiezioni al suolo
  • Tecniche di difesa contro attacchi di pugni, gomitate, calci, soffocamenti, costrizioni fisiche e prese
  • Studio dei punti vitali e di pressione
  • Simulazioni operative sotto stress indotto

Durata: da 1 giorno a 5 giorni*

*Il corso di Difesa Personale Operativa ha una durata variabile da una giornata di aggiornamento/addestramento se si vuole considerare solo alcuni argomenti proposti, a cinque giornate (30 ore) per completare un intero modulo di base. Anche questo corso può essere collegato ad altro corso e modulo specifico.

Gli operatori della sicurezza, stando ai dati statistici degli osservatori del settore, sono di frequente aggrediti da soggetti armati di strumenti atti ad offendere o con l’utilizzo di oggetti reperiti casualmente in strada. Il contesto operativo è sicuramente più rischioso rispetto alla gestione di un soggetto potenzialmente meno pericoloso. Il modulo specialistico analizza il seguente programma:

  • L’Aggressività: Effetti delle sostanze stupefacenti e dell’abuso di bevande alcoliche
  • Studio dei metodi di utilizzo dei corpi contundenti – delle armi da taglio – delle armi da sparo – degli oggetti “occasionali”
  • Studio ed analisi dei punti vitali
  • Studio dei principi di difesa contro uno o più soggetti armati (bastone-coltello)
  • Studio dei principi di difesa contro uno o più soggetti armati (armi occasionali)
  • Studio dei principi di disarmo ed immobilizzazione

Durata: da 1 giorno a 5 giorni*

*Il corso di Difesa Personale Operativa contro soggetti armati ha una durata variabile da una giornata di aggiornamento/addestramento se si vuole considerare solo alcuni argomenti proposti, a cinque giornate (30 ore) per completare un intero modulo di base. Anche questo corso può essere collegato ad altro corso e modulo specifico.

La necessità di utilizzare uno strumento di libero porto come lo Spray al Peperoncino (Oloresin Capsicum O.C.) presenta il vantaggio di inabilitare restando nei cardini del principio della legittima difesa.

Il programma del corso prevede:

Parte Teorica (circa due ore)

  1. Analisi del Contesto Operativo
  2. Analisi del quadro normativo di riferimento
  3. Analisi dello Stress Operativo
  4. Tecniche di utilizzo dello Spray
  5. Gli effetti fisiologici dello Spray O.C.
  6. Procedure basiche di decontaminazione

Parte Pratica (dalle quattro alle dieci ore)

  1. Principi di difesa personale operativa (la Distanza di Sicurezza)
  2. Simulazioni operative di utilizzo dello Spray con Gas inerte
  3. Tecniche di immobilizzazione e conduzione del soggetto contaminato
  4. La decontaminazione del soggetto e degli agenti

Durata: da 1 giorno a 2 giorni*

*Questo modulo formativo può essere programmato/sviluppato autonomamente o abbinandolo ad altro Modulo a carattere generale o specialistico. Durante il corso verranno effettuate simulazioni con Spray inerti per permettere agli operatori di esercitarsi in sicurezza con l’uso del dispositivo spray.

DIVENTA MEMBRO IPTS

SCOPRI COME